Opportunità

L’Italia è una nazione che offre moltissime opportunità quando si parla di destinazioni turistiche e giochi di bingo e tra le mete più gettonate troviamo sicuramente moltissime isole che sorgono poco lontane dalle coste della Penisola, parliamo di isole dalle piccole dimensioni, ma anche isole enormi come per esempio la Sardegna e la Sicilia.

Parlando nello specifico di una regione unica come la Sardegna, è impossibile non raccontare la bellezza stupefacente di un luogo come la Valle della luna, una paradiso naturale costituito da enormi massi fatti di granito e scolpiti dal passare del tempo grazie alla millenaria forza erosiva del vento. Questo infinito processo ci permette di apprezzare uno spettacolo unico nel suo genere, un panorama scenografico che incornicia perfettamente l’ampia serie di piccole cale immerse completamente tra la vegetazione che caratterizza la macchia mediterranea.

Si tratta di un luogo divenuto celebre fin dai lontani anni ’70, quando gli hippy italiani come quelli di tutta Europa si recavano in questo luogo per dar vita a grandi feste e raduni. Il nome di questo luogo, Valle della luna, è dovuto alla conformazione degli enormi massi granitici di color bianco che nel cuore della notte brillano illuminati dalla bellezza unica della luna. Si tratta di un luogo dove la suggestione, il misticismo e la magia si incontrano per intrecciarsi a panorami che possono lasciare con il fiato sospeso all’interno di luoghi meravigliosi baciati da acque cristalline.

Come nella maggior parte dei casi, raggiungere posti incontaminati e dalla bellezza straordinaria non è ovviamente una cosa semplicissima, in ogni caso una volta arrivati presso l’istmo di Capo Testa non si è lontani dal raggiungimento di uno dei luoghi più celebri della Sardegna. Bisognerà superare l’istmo e svoltare a sinistra per poi proseguire seguendo la strada per quasi un chilometro. Dopo aver percorso questo breve tratto ci si troverà vicini a una serie di villette, bisognerà continuare tenendo la destra per raggiungere un piazzale dal quale sarà poi possibile dirigersi verso la valle, saranno necessari solamente 700 metri di sentiero che si snoda tra i cespugli che caratterizzano la vegetazione di questo luogo. Arrivati a quel punto sarà possibile lasciare che la propria mente si perda nella bellezza millenaria che ha tracciato il profilo di questo luogo mitologico.